Crea sito

Trattore agricolo macchina movimento terra

Il lavoro negli ultimi anni ha dovuto subire diversi cambiamenti se non addirittura delle rivoluzioni in determinati settori. Se in precedenza il confine tra un mercato e l’altro era netto, con il passare degli anni quella linea è andata sempre più ad assottigliarsi, rendendo due temi come l’agricoltura e quello delle macchine da movimento terra quasi come se ne fossero uno solo.

Se per l’agricoltura è facilmente intuibile cosa si intende, lo stesso vale per il movimento terra ma in molti continuano a confonderli: quest’ultimo infatti indica semplicemente tutte quelle operazioni che richiedono uno spostamento della terra, ovvero modificare i terreni. Questo si utilizza spesso per la gestione del territorio ma in particolare per la realizzazione di edifici, scavi e rilevati. Il trattore agricolo per movimento terra infatti non è altro che lo stesso macchinario agricolo con delle leggere modifiche, infatti ad ogni trattore e cingolato è bastato aggiungere un caricatore e tutto è cambiato. Grazie all’incredibile ingegno dei tecnici sono arrivati diversi macchinari che sono risultati più o meno geniali e che hanno semplificato notevolmente il lavoro per tanti dipendenti. 

Non è sempre stato tutto rosa e fiori: numerose macchine sono state utilizzate in malo modo diventando obsolete sia per l’agricoltura che per il movimento terra, costringendo di fatto i lavoratori a disfarsi dei macchinari. Spesso la nuova tecnologia è andata in contrasto con la capacità d’adattamento delle varie aziende, risultando una svolta negativa all’intero settore, ed è per questo che varie macchine sono finite nel dimenticatoio. 

Il trattore agricolo macchina movimento terra per eccellenza è sicuramente il bulldozer: creato nel 1923, è stato inventato da uno dei primissimi costruttori di trattori, Benjamin Holt. Inizialmente il macchinario era provvisto di un motore a vapore che però creava diversi problemi visto la sua grandezza. La diffusione dei bulldozer si deve dopo la seconda guerra mondiale: questi macchinari sono stati necessari per liberare tutte le città europee dalle macerie dei conflitti. Un altro celebre strumento è senza dubbio l’escavatore, realizzato nel 1837 ed è un macchinario che ha diverse finalità perché si può utilizzare in diversi ambiti, come quello minerario ma anche quello dell’edilizia. Negli anni il suo utilizzo è stato molto ampio, sia per realizzare lo scavo delle fondamenta degli edifici, per la costruzione di trincee e via dicendo. Con la tecnologia degli ultimi anni gli escavatori hanno subito grandi modifiche e ad oggi esistono diversi tipi e dimensioni, in base al lavoro da dover fare.

Un altro trattore agricolo macchina movimento terra è la ruspa, che è utilizzata per svariati motivi: per lo spianamento della superficie, per tagliare e caricare pezzi di terreno. Questo mezzo è stato inventato nel 1930 da Robert LeTourneau ed è uno dei macchinari più utilizzati in ogni cantiere. Per la sua enorme diffusione, la ruspa viene erroneamente indicata come qualsiasi macchinario da cantiere, non tenendo conto delle enormi differenze che ognuna di esse presentano. Uno degli errori più comuni infatti è quello di indicare gli altri trattori agricoli per movimento terra, come la terna o la pala caricatrice, semplicemente come “trattori” o appunto “ruspe”.  

Link utile:

http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com/art/innovazione-e-prodotti/2020-04-28/macchine-movimento-terra-perdita-15percento-vendite-primo-trimestre-2020-185547.php?uuid=ADOd3HN